giovedì 6 settembre 2012

Dalla paella di Salvatore alla schiscetta: è proprio rientro!

Rieccoci: rientrata da qualche giorno al lavoro! :-( Che fatica, dopo essere tornati da Bordeaux e Alghero, lavatrici, spese e ritorno alla vita normale hanno assorbito gran parte del tempo. Tornare al lavoro poi, è stato a dir poco traumatico!
Un pochino alla volta tutto ricomincia...e anche questo blog torna ad avere le attenzioni che merita!


Non so se dopo la prima foto del post sia chiaro il motivo per cui son tornata con 5 kg di troppo? Salavatore ha contribuito con questa strepitosa paella con la fregola (una pasta di grano duro tipica della Sardegna): semplicemente buonissima, la migliore ch'io abbia mai mangiato! Non che la mamma e il babbo della mia dolce metà ci abbiano lasciati digiuni o insoddisfatti eh! In dieci giorni abbiamo recuperato la quantità di pesce che solitamente consumiamo in un anno! E visto che era tutto buonissimo, e l'allegra compagnia invitava al convivio...ora siamo costretti a fare qualche sacrificio a tavola (per evitare di dover saccheggiare i negozi di abbigliamento!).


Alghero, città che da sulla costa a nord-ovest della Sardegna, conserva un suo particolare fascino, a causa della dominazione spagnola, gli abitanti parlano il catalano antico, caratteristica (tra le altre) che rende questa cittadina unica in Italia.


Sono stati proprio dei giorni di relax (ho fatto perfino pochissime foto O_O), in famiglia, con amici cari che ormai riusciamo a vedere solo qui, ed all'insegna dell'enogastronomia!!! Potevamo perderci una visita alle cantine Sella & Mosca?


Dopo il viaggio a Bordeaux e dintorni (di cui vi parlerò appena riuscirò a fare ordine tra le centinaia di foto :-) ), non potevamo certo fare a meno di conoscere un po' meglio i vini di "casa nostra"!


La visita gratuita, è stata davvero interessante anche se un pochino troppo affollata...


L'azienda conserva in sè un fascino antico. I fondatori, originari di Biella, bonificarono il territorio e crearono un'azienda all'avanguardia, era un vero e proprio villaggio autosufficiente, che ospitava circa 40 famiglie.
Ora l'azienda si estende su circa 500 ha coltivati a vigneto.

Ma ecco si torna al lavoro, e alla schiscetta!!!

Dovevo per forza coccolarmi con la prima schiscetta dell'anno, se avessi cominciato con una tristissima schiscetta tipo mozzarella o stracchino sarebbe stata la fine!
Ecco allora la mia torta salata senza guscio, così l'ho descritta al telefono alla mia dolce metà....è seguito un silenzio dubbioso... ora spiego anche a voi cosa intendo!
Dato che, come ho già spiegato siamo a dieta, mica potevo farmi una torta salata con quella cosa buonissima e piena di burro, anche detta pasta sfoglia. Allora ho deciso di fare una torta salata di solo ripieno! :D (alla faccia della dieta, direte voi, ma non lasciatevi ingannare è una cosa very light!)


Ingredienti:
250 gr di ricotta
50 gr di parmigiano reggiano grattuggiato
2 uova
500 gr di zucchine
semi di finocchio (se vi piacciono)
sale e pepe q.b.

Mescolate la ricotta con le uova, il sale (un pizzico abbondante) ed il pepe, quando avrete ottenuto un impasto liscio ed omogeneo aggiungete il parmigiano. Tagliate le zucchine a rondelle sottilissime (se ce l'avete fatelo con la mandolina, ma attenti alle dita!!!) ed aggiungetele al composto. Versate tutto in una teglia foderata di carta forno e spolverate con qualche semino di finocchio. Infornate a 180-200° per circa 30 minuti, fino a che cioè non si sarà formata una crosticina brunata. Sfornate e schiscettate appena sarà raffreddata.

L'ho assaggiata sia calda che tiepida e devo dire che la preferisco nella seconda versione, cosa che la rende particolarmente adatta a finire nella schiscetta ;-)

Con questa ricetta partecipo alla categoria "ricette svogliate" del contest "Le ricette del rientro..." del blog Vaniglia, Zenzero e Cannella 

Buon rientro!

2 commenti:

  1. Ciao, che bello questo post, grazie mille (e la torta senza guscio, non ti preoccupare che la faccio anche io... adoro la pasta sfoglia, ma quanto è grassa!)Vado subito a linkarla, buona giornata

    RispondiElimina
  2. Grazie :-)
    buona giornata anche a te

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...