giovedì 19 aprile 2012

R&K a l'Alguer

Che fatica rientrare dalle vacanze...che fatica riprendere a lavorare sforzandosi di non farsi distrarre dalle mille altre cose piacevoli che uno vorrebbe fare piuttosto che dedicarsi al lavoro...e così per evitare di distrarmi, ma anche per l'accumulo di lavoro arretrato, ho lasciato trascorrere un po' troppo tempo dall'ultimo post...
E' trascorso anche parecchio tempo da quando mrscook (del blog Cooking) mi ha omaggiato del premio Cake Blog di qualità.



Io ho scelto di ringraziare e omaggiare questo premio con un post speciale che parla di un luogo speciale: Alghero, città unica e magica.
Città dalla quale non riparto mai senza almeno 5Kg in più ("Mangia, che a Vicenza una cosa così non la trovi..."), città in cui vivono persone speciali, città responsabile insieme al vermentino dell'inizio della storia "Noi". Luogo incantevole in cui torno sempre con piacere, perchè insieme al buon cibo ed alle persone care si incontrano profumi e colori unici!







 




  









Dunque, tornando al premio....



le regole sarebbero le seguenti:


1. nominare, linkare e ringraziare il blog di chi ti ha donato il premio
2. condividere le 7 ricette dolci che ti hanno cambiato la vita
3. nominare altri dieci cake blogger a cui vorrai donare il premio

Mentre la prima è insindacabile e irrinunciabile, per le altre due mi assegno la licenza "poetica", mescolandole e riadattandole, come si farebbe in pasticceria, nominando non tanto le ricette di dolci quanto le basi che hanno cambiato il mio modo di fare dolci e le persone protagoniste della mia metamorfosi. Mi si perdoni se non saranno riconducibili a dei veri e propri blog, ma chi l'ha detto che il mondo deve racchiudersi in soli blog?

La persona che per prima ha acceso la scintilla della pasticceria dentro la mia testolina è senza alcun dubbio mia madre. Le persone che hanno iniziato a rivoluzionare il mio modo di pensare alla pasticceria, ma non solo, sono lo chef Francesco de Francesco (responsabile di organizzare dei bellissimi corsi di cucina, merito o colpa: l'aver insinuato in me il panico da igiene degli alimenti!O_o), e Barbara Ghirardini, responsabile di essere stata la docente di un corso di pasticceria bellissimo al quale ho partecipato (che ringrazio per il metodo rigoroso insegnatoci, la ricetta del Pan di Spagna, della crema pasticcera, della bavarese, ma soprattutto del mio nuovo cavallo di battaglia: la ganache al gianduia!). E infine un famoso pasticcere Luca Montersino, geniale senza dubbio, i cui libri sono fonte di ispirazione e di continua salivazione :D (sono stata anche a un corso, che però era più che altro la presentazione di un libro...a lui cmq devo la ricetta di una pasta frolla spettacolare!)


Vi lascio con la fotina (mal riuscita ed evidentemente sbrigativa, lo ammetto) di una delizia che mescola in sè tutto quanto detto sopra...buona salivazione a tutti! ;-)






4 commenti:

  1. meravigliose le foto di Alghero. Ci andai qualche anno fa e ancora me la ricordo! Questi cestini sono una delizia e hai ragione...ho l'acquolina ;-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!! Prima o poi pubblicherò la ricetta!

      Elimina
  2. Ti ringrazino per la citazione, Marta, e ti auguro di continuare con la tua passione.

    Buona cucina :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...